SMALL HOME GREAT PROJECTS

a cura di Johnny Dell’Orto e Alessandro Guerriero

small triennale 02.jpg
Small Triennale 2019.jpg
CATALOGO FINALE FINALE_CATALOGO FINALE.jpg
Small Triennale sito 01.jpg
Small locandina 50x70.jpg

Raccontare il proprio vissuto non è mai stata una operazione facile. Scrivere di sé vuol dire aprirsi agli altri senza limiti e senza paure, spesso mettendosi in discussione, oppure può capitare di scoprire momenti che per lunghi periodi erano rimasti nascosti o perduti in fondo ai propri ricordi. Poi, queste immagini del passato appaiono limpide e reali, offrendo inaspettatamente allo scrittore, emozioni cariche di sentimenti forti e autentici.

Da sempre la propria casa è stata lo specchio perfetto della nostra personalità. Essa racchiude tutto ciò che ci appartiene: i sogni, le inquietudini, le ambizioni, le gioie e i dolori. Ma quando nella vita delle persone avviene un grande cambiamento, quella casa che fino ad un certo giorno conteneva la propria quotidianità, all'improvviso può diventare un rifugio dove sentirsi protetti o al contrario, uno spazio opprimente da dove fuggire al più presto.

Per l'artista, rappresentare questo vissuto, tra l'altro di persone che fino a quell'istante non conoscevano, diventa ancora più difficile. Bisogna entrare nelle diverse storie, immaginare e fissare attraverso la propria arte quella intimità che lo scrittore le aveva offerto incondizionatamente.

È questa un po' la magia che è scaturita da questo incontro. Una esperienza condivisa, fatta di rispetto e accettazione tra due persone che casualmente intraprendono un percorso comune e dove la casa diventa una metafora perfetta fatta di ricordi e immaginazione.

Johnny Dell’Orto

 
 
Smallfamilies_LOGO CUBI.jpg
Sacra Famiglia_Logo.jpg